Il giudice dell’udienza preliminare (GUP) presso il Tribunale di Milano, in accoglimento di tutte le ragioni difensive, ha assolto la giovane imprenditrice M.P. dalla ipotesi di reato relativa alla violazione di carattere fiscale ex art. 10 del D.Lgs. 74/2000, in materia di occultamento o distruzione di documenti contabili.

In particolare, il collegio difensivo composto dagli avvocati Roberto Di Marzo (studio FPS - Bari) e Francesco Pantaleo (studio LEGAL IN LAB - Bari), e dal consulente tecnico dottor Gianpaolo Pulieri (Bari), già prima del rinvio a giudizio era riuscito ad ottenere l’archiviazione per le ipotesi accusatorie di cui agli art. 4 e 5 del D.lgs. 74/2000. In sede di rito abbreviato, poi, la difesa ha di fatto smentito l’impianto accusatorio dimostrando come il “fatto” contestato – ossia l’”occultamento” delle scritture contabili alle autorità preposte ai controlli – non fosse a lei rimproverabile.

La giovane imprenditrice esprime soddisfazione per il risultato ottenuto che è la conseguenza di un lavoro del team di accurata, dettagliata e puntuale ricostruzione dei fatti.

 https://www.pugliain.net/123596-2-occultamento-delle-scritture-contabili-assolta-imprenditrice-pugliese/

 https://www.vivibari.com/legale-avvocati-baresi-vincono-a-milano-causa-su-scritture-contabili/

 

MAURIZIO FAPPANI A CAPO della COMUNICAZIONE DI LEGAL IN LAB.

FappaniLEGAL IN LAB annuncia l’ingresso di Maurizio Fappani che andrà ad occuparsi del dipartimento di comunicazione.

Manager esperto con oltre 30 anni di attività professionale, entra a far parte della struttura, inoltre, come Of Counsel per le aree di Mentoring e Advisory.

Andrà inoltre a potenziare le attività di consulenza gestionale, pianificazione aziendale, sviluppo aziendale, strategia aziendale, fusione e acquisizione.

Benvenuto Maurizio!

Anche quest’anno si stanno avvicinando le feste natalizie e non c’è modo migliore per ringraziare i nostri clienti, fornitori, collaboratori e dipendenti del loro supporto che omaggiarli con un dono natalizio. Stiamo parlando ovviamente di cesti natalizi, pranzi/cene aziendali e perché no, anche buoni regalo o voucher.

Ma lo sapevi che i costi sostenuti dalla tua impresa per l’acquisto di omaggi a soggetti terzi possono rappresentare un “risparmio fiscale”?